Insieme Per Gorgonzola

Lista Civica di Gorgonzola (MI) – La Prima e l'Originale dal 2008

Insieme Per Gorgonzola - Lista Civica di Gorgonzola (MI) – La Prima e l'Originale dal 2008

Il nostro impegno

Insieme per Gorgonzola è sempre stata presente sia in consiglio comunale che nelle piazze e nelle vie della nostra città. Alcune “battaglie” ci hanno visti impegnati in maniera particolare.

Tra le più importanti vogliamo ricordare:

  • Il Faraonico cimitero – La nostra opposizione e la raccolta Firme

La nostra “battaglia” contro il costoso cimitero faraonico, voluto dal Sindaco Baldi e dalla sua Giunta, è iniziata nel lontano 2011.

A febbraio 2011, subito dopo l’approvazione della delibera relativa alla realizzazione di questo costoso cimitero, abbiamo presentato una mozione in Consiglio comunale per chiedere al Sindaco Baldi, e alla maggioranza che lo sosteneva, di non svendere il nostro territorio per costruire un cimitero che aveva l’unico scopo di solleticare l’ego del Sindaco.

Ecco la Delibera di Giunta n.31 del 16.02.2011 con la quale viene approvato il faraonico Cimitero.

Ci hanno sostenuto in pochi, anche nelle file dell’opposizione. Nei tanti incontri pubblici abbiamo sempre denunciato questo spreco dei soldi dei cittadini e i gorgonzolesi ci hanno dato il loro sostegno.

In un periodo di totale disaffezione alla politica e ai partiti abbiamo raccolto, in poco tempo e con pochi mezzi, ben 1300 firme in sostegno alla nostra mozione con la quale abbiamo chiesto di bloccare la realizzazione di questo costosissimo progetto e di realizzare un cimitero meno costoso ma, non per questo, meno bello.

La mozione firmata dai cittadini è stata bocciata ma ormai nessuno ha più il coraggio (tranne l’ex Sindaco Baldi) di sostenere la realizzazione di questo costosissimo progetto. Tutti, anche quelli che appartenevano alla giunta Baldi, si vergognano di aver appoggiato questa idea.

  • PGT – Piano di Governo del Territorio. Il futuro della nostra città.

E’ stato approvato a Settembre 2011 il nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT) di Gorgonzola, che deciderà cosa sarà del paese nei prossimi anni. Non in molti purtroppo sono stati informati a dovere a questo riguardo e come Lista Civica siamo convinti che sia importante invece che i cittadini siano al corrente di ciò che è stato deciso (cementificazione, parcellizzazione delle aree a nord, la costruzione di una strada a doppia corsia oltre la metropolitana, grandi centri commerciali …)
Ci siamo impegnati enormemente per cercare di portare un contributo di miglioramento alla proposta di PGT fatta dalla Maggioranza guidata dal Sindaco Baldi.

Lo strumento per commentare le proposte del PGT, opporsi o proporre alternative sono le OSSERVAZIONI.

Abbiamo preparato oltre 70 osservazioni al PGT e di queste ne abbiamo scelte 6 da condividere con i nostri concittadini.

Abbiamo portato in piazza le nostre idee e ci siamo confrontati, giorno dopo giorno, con molti di voi. Il risultato è stato per noi molto importante: abbiamo raccolto oltre 1800 osservazioni da parte di oltre 300 cittadini che hanno condiviso con noi le obiezioni al PGT proposto.

Abbiamo organizzato diversi incontri pubblici ai quali hanno partecipato centinaia di cittadini interessati a capire di più su questo argomento.

Il PGT, ovviamente, è stato approvato senza grosse modifiche da parte di una maggioranza che non è stata capace di cogliere spunti di miglioramento ma per noi è stato un grande lavoro che ci ha motivato a continuare a tenere alta l’attenzione sull’argomento della tutela del territorio.

La successiva giunta Stucchi ha introdotto delle modifiche al PGT vigente ma ci saremmo aspettati di più, molto di più.

  • Richiesta di un progetto di mobilità sostenibile

La nostra Lista “Insieme per Gorgonzola” ha chiesto più volte, con mozioni e poi con interpellanze, che la Giunta Stucchi si impegnasse in un progetto concreto di sviluppo a favore di una mobilità sostenibile, che contemplasse piste ciclabili all’interno di Gorgonzola per favorire l’uso di questo mezzo in sicurezza per gli spostamenti quotidiani in paese.

  • Far crescere una nuova classe politica

Abbiamo sempre pensato che l’impegno politico debba essere un servizio alla città, espressione abusata ma in cui noi crediamo davvero.

Una delle espressioni di questo impegno/servizio è favorire e garantire la nascita di una nuova classe politica. Per questo la nostra candidata sindaco Ilaria si è dimessa a Marzo 2015 permettendo che gli eletti (nel senso di votati :-)) dopo di Lei potessero fare la stessa esperienza come Consiglieri comunali.

Noi della lista siamo persone che stanno in prima fila ma che sanno, anche, fare un passo indietro per far passare avanti gli altri.

Per questo Ilaria ha lasciato il posto a Nicola, il primo dei non eletti e lui, a sua volta, si è avvicendato con Patrizia ed Enrico.

Modi diversi di essere e stare in consiglio comunale ma lo stile è sempre lo stesso, perché questa è la nostra lista. In questi anni ogni decisione, ogni comunicazione, ogni battaglia  è stata condivisa al nostro interno e continuerà ad essere così.

Le dimissioni di Ilaria non sono state un abbandono: ha continuato a fare politica anche senza essere sui banchi del consiglio comunale e il suo impegno per la città è continuato con la stessa costanza ed entusiasmo.

Ilaria saluta il Consiglio Comunale – post del 10 febbraio 2015

  • La nostra richiesta, a COGESER, di una migliore gestione delle proposte commerciali rivolte ai cittadini.

Cogeser aveva inviato ai propri clienti una lettera con la quale li avvisava che avrebbe praticato uno sconto sulle tariffe del gas: aderendo a questo sconto con la formula del “silenzio assenso”, l’utente avrebbe automaticamente abbandonato il mercato tutelato e sarebbe passato automaticamente al mercato libero. La lettera non descriveva però in maniera esauriente e comprensibile le nuove caratteristiche contrattuali, e utilizzando il principio del “silenzio assenso” metteva l’utente di fronte ad una modifica del contratto senza che egli disponesse di tutte le informazioni necessarie per aderirvi. Grazie al nostro intervento COGESER ha accettato di rivedere il contenuto della comunicazione esplicitando il passaggio del tipo mercato e informando quindi chiaramente i cittadini.