Insieme Per Gorgonzola

Lista Civica di Gorgonzola (MI) – La Prima e l'Originale dal 2008

Insieme Per Gorgonzola - Lista Civica di Gorgonzola (MI) – La Prima e l'Originale dal 2008

Sempre a proposito dell’aumento ai dirigenti ….

cotti a puntinoCome siamo abituati a fare, abbiamo voluto andare a fondo alla questione che abbiamo portato all’attenzione dei cittadini e, cioè, la decisione della giunta Stucchi di dare un aumento di 4.000 euro ai dirigenti. Abbiamo incontrato il Segretario Comunale e studiato i documenti che ci sono stati forniti.

Queste sono le nostre valutazioni.

Questo aumento non era un atto dovuto!
Con due decreti del Sindaco (giugno e settembre 2015) è stato decisa la corresponsione del famoso aumento ai Dirigenti, aumento che si poteva tranquillamente evitare. Alla  base di questa decisione c’è stata una rivalutazione della responsabilità in capo alle figure apicali e degli obiettivi raggiunti.

Peccato che ogni ufficio, concretamente, valuti sé stesso e che, tra i criteri di valutazione, manchi il parere dell’utenza che con questi uffici si incontra, e scontra, ogni giorno.

Appare evidente che il meccanismo sia viziato dall’inizio: nessun ufficio valuterà negativamente il proprio lavoro.

Ma siamo così sicuri che i cittadini siano soddisfatti?

Sembra che ci sia la volontà da parte dell’Amministrazione, così ci è stato detto, di cambiare questo  metodo di valutazione. Ancora una volta, però, ci chiediamo: ma cosa stanno aspettando? Quando le parole diventeranno fatti? Sono passati 3 anni e tutto tace. Sindaco StaticoStucchi, sveglia!

L’aumento ai dirigenti, pur se non collegato, viene alla luce contemporaneamente ad altre due decisioni di questa Giunta: la soppressione dell’autobus scolastico e la riduzione dei buoni pasto a una parte dei dipendenti comunali.

Sappiamo che il fondo per i dirigenti non può essere utilizzato per altro: ma in un’ottica di coerenza e di buona amministrazione, le difficoltà e i sacrifici devono essere ripartiti.

Se è vero, come ci ripete l’amministrazione Stucchi da sempre, che non ci sono disponibilità economiche, perché i tagli ricadono sempre sui cittadini?

La giunta dell’ex Sindaco Baldi ha deciso (non si è mai capito bene come e perché) nel 2009 di introdurre le figure dei dirigenti costringendo le casse comunali (con i soldi dei cittadini) a pagare per ruoli di cui, francamente, non se ne sentiva il bisogno.

La giunta Stucchi continua, nonostante i proclami, nel solco tracciato senza avere il coraggio di intervenire per sistemare i danni lasciati in eredità e introdurre il ‘famoso’ cambiamento.

E intanto Gorgonzola langue in uno stallo che, ormai, assomiglia a una palude.

IpG

Vita da Consigliera – 2

investigareDurante il Consiglio comunale di Lunedì 4 Luglio abbiamo portato all’attenzione dei Consiglieri un’anomalia che consideriamo semplicemente inaccettabile:

La Giunta Stucchi, durante la rimodulazione dell’orario di lavoro dei dipendenti comunali, ha eliminato 2 buoni pasto alla settimana ad una buona parte dei propri lavoratori perché per due giorni alla settimana questi dipendenti termineranno il proprio lavoro alle ore 14.

I buoni pasto, si sa, costituiscono spesso un’integrazione ad uno stipendio basico ma, in un’ottica di risparmio generale, una riduzione di quel tipo è da ritenersi accettabile.

Già, in un ottica di risparmio GENERALE (quindi un risparmio che dovrebbe interessare TUTTI i dipendenti del Comune)… ma se non fosse così?

In Consiglio comunale, durante la discussione relativa alla variazione di bilancio, abbiamo chiesto alla Giunta la conferma di una segnalazione che ci era arrivata qualche giorno prima e che ci aveva lasciato basiti:

mentre questa Giunta decide di eliminare due buoni pasto ai dipendenti comunali, decide contemporaneamente di dare un AUMENTO di 4.000 euro annui, a testa, ai due dirigenti comunali. Tali aumenti, decisi alcuni mesi fa, sono addirittura retroattivi e decorrono quindi dal 1 gennaio 2015!

Un dirigente Comunale guadagna:

– 45.000 euro lordi come da contratto nazionale, più

– 24.000 euro lordi come retribuzione di posizione,

per un totale di 69.000 euro all’anno.

Ai quali si devono aggiungere:

– 6.500 euro annui di retribuzione di risultato massima erogabile (100%) ––> inutile dire che dal 2010 ad oggi è sempre stato riconosciuto il MASSIMO della retribuzione di risultato.

Adesso la retribuzione di posizione sarà di 28.000 euro lordi e la retribuzione di risultato (ad essa legata) aumenterà nuovamente, superando i 7.000 euro.

La segnalazione arrivata a noi era molto chiara ma, sul sito internet del Comune di Gorgonzola, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, la retribuzione dei dirigenti è ferma all’anno 2014: a pensare male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca, e infatti il Sindaco Stucchi in Consiglio comunale, preso alla sprovvista dalla nostra precisa e inaspettata domanda (“Tale notizia corrisponde al vero? Sì o no?”) ha confermato tutto.

Come conciliare due scelte diametralmente opposte che vanno a punire i più deboli, economicamente parlando? Come spiegare che mentre la Giunta Stucchi elimina due buoni pasto a chi guadagna 22.000/24.000 euro lordi all’anno, aumenta lo stipendio a chi già ne guadagna quasi 75.500?

Proprio una Giunta di Sinistra, complimenti!

Il Sindaco afferma di aver aumentato lo stipendio ai dirigenti perché i loro compiti sono aumentati (?), ma perché questo aumento non è stato pubblicato immediatamente sul sito internet del Comune, e sono stati fatti passare mesi e mesi prima che qualcuno lo scoprisse e lo rendesse pubblico?

Il Sindaco ha promesso che in futuro (?) rimodulerà la modalità di riconoscimento della retribuzione di risultato, in modo che gli obiettivi che i dirigenti devono raggiungere siano più chiari, con una tempistica più lunga e con un risultato non scontato.

Speriamo che anche queste non siano solo parole e che il “nostro” Sindaco StaticoStucchi, questa volta, decida di muoversi prima che il malcontento interno tra i dipendenti del nostro Comune raggiunga l’apice.

 

Vita da Consigliera – 1

investigareApprofitto di questa rubrica per approfondire il mio intervento riguardo il nuovo centro sportivo e la situazione della Associazione Nuova Argentia Pallacanestro, intervento riportato dal settimanale Radar che, per comprensibili motivi di spazio, ha dovuto essere concentrato in poche righe.

 

I lavori per la costruzione del nuovo centro sportivo, iniziati 6 anni fa, hanno portato alla demolizione degli spogliatoi della palestra comunale usata dall’associazione di cui sopra, che – per chi non lo sapesse – ha oltre 200 associati tra bambini e adolescenti. Per quasi un anno e mezzo la società ha utilizzato un container come spogliatoio per gli allenamenti, mentre le partite venivano giocate a Pessano; tolti i container non hanno avuto gli spogliatoi per gli allenamenti per oltre 2 anni e mezzo, mentre le partite venive sempre giocate a Pessano.
Quando sono stati realizzati gli spogliatoi del nuovo centro sportivo di Gorgonzola, l’Associazione ha pagato per il loro utilizzo un affitto di € 8.000  iva inclusa (il restante costo x l’affitto, € 6.000, è stato pagato dal Comune che quest’anno non sembra peró intenzionato a rinnovare l’aiuto).
Dopo i costi affrontati x l’utilizzo della Palestra di Pessano x le partite, l’Associazione ha dovuto così affrontare anche il costo dell’affitto degli spogliatoi del nuovo centro sportivo per gli allenamenti e le partite.
È stato un esborso notevole x un’associazione senza fini di lucro e che ora si trova in notevoli difficoltà per colpe non sue.
La palestra comunale è priva di spogliatoi, e l’Associazione è stata costretta a subire questa situazione di grande disagio.
L’incontro previsto tra il rappresentante dell’Associazione Pallacanestro, il rappresentante del centro sportivo e l’assessore Ersilia Barraco per trovare una soluzione, ha portato ad un nulla di fatto x l’assenza ingiustificata dell’Assessore (può succedere, ma sarebbe stata gradita almeno una telefonata per comunicare l’assenza e rimandare l’incontro).

Il mio intervento in Consiglio Comunale di lunedì 4 Luglio aveva lo scopo di portare all’attenzione di tutti questa situazione e capire se, nella variazione di bilancio, fosse previsto un intervento economico x aiutare un’associazione che coinvolge oltre 200 famiglie.

L’assessore Alberto Leoni ci ha confermato che nella variazione di bilancio non sono previsti stanziamenti di denaro x permettere a questa associazione di non aumentare le rette ai propri iscritti (considerati i tempi di crisi economica che tutti stiamo vivendo), o di non trasferirsi in un centro sportivo di un altro Comune, dove i costi da affrontare sarebbero notevolmente più bassi.
L’assessore ha comunque promesso che valuterà la situazione (che già conosceva) e a breve ci farà sapere.
Speriamo che sia una risposta positiva!

PS

La convenzione firmata tra il gestore del nuovo Centro sportivo e il Comune di Gorgonzola prevede l’acquisto, da parte del Comune,  di almeno € 50.000 di servizi per le attività svolte presso il centro sportivo dalle scuole dell’obbligo comunali e dalle associazioni sportive gorgonzolesi.

Quest’anno è stato determinato un primo impegno di spesa per € 20.500. La mia richiesta era rivolta a capire se, nella variazione di bilancio presentata in Consiglio Comunale, fosse inclusa anche la 2° parte di questo impegno di spesa per aiutare altre associazioni.